Finale ORO Allieve/i – ORVIETO 3-4 Ottobre 2015 –

Finale ORO Allieve/i – ORVIETO 3-4 Ottobre 2015 –

Conclusione alla grande di una stagione lunghissima e piena di appuntamenti importanti ! Anche questo fine settimana è stato denso di emozioni, l’allegria e l’impegno dei ragazzi fuori e dentro il campo ha fatto sì che questo 2015 si concludesse in bellezza.

Di nuovo sul podio delle Società più forti d’Italia nel giovanile, questa volta al secondo posto con le Ragazze e nono posto (sofferto) per i Ragazzi.

Cosa raccontare di queste due giornate: il grande tifo Pro Sesto sugli spalti (addirittura con i tamburi), di atleti, tecnici, dirigenti, genitori e simpatizzanti; il grande carattere in campo di tutti e la maturità agonistica di questi giovani atleti.

La squadra femminile è riuscita a dimostrarsi compatta con tre ori, sette argenti e un bronzo e tre piazzamenti tra i primi otto. Grande cuore di Ilaria Verderio che, rinunciando ai 400m, ha voluto rifare i 100Hs seconda con 14″49, poi vittoria nei 400Hs con 1’02″28 e grande temperamento nella 4×400 dove con le amiche Boateng, Grecchi e Savarè ha percorso l’ultima frazione all’inseguimento, concludendola in 53″2 !!! Trascinando le compagne ad un prezioso secondo posto con 3’55″25. Grande Greta Grecchi che ha dimostrato un grande temperamento agonistico vincendo i suoi 400m, allo stesso modo di una giovanissima Arianna Locatelli, che ha voluto subito mettere le cose in chiaro scoprendosi una grande agonista vincendo i 3000m con determinazione nel personale di 10’19″41 e conquistando l’argento nei 1500m con 4’45″29 dietro ad una imprendibile Marta Zenoni. I nostri assi nella manica: le staffette con due argenti, nella 4×400 e nella 4×100 49″47 con Romano, Ramponi, Preda e Bonicalza. Proprio Sofia Bonicalza ha dato un grande contributo giungendo terza nei 100m con 12″36 e seconda nei 200m con 24″97. Ancora argenti per Francesca Marchini elimite overnight delivery. nel suo salto in alto con 1,61m e per Mayra Nardozza nel disco con 31,29m, mentre, il giorno prima, settima nel peso con 10,44m. I quinti posti di Martina Perego Scicchitano nel giavellotto con 36,37m e della siepista Valentina Tavola con 8’06″82 nei 2000St. Martina Castrovinci 10^ negli 800m con 2’31″14 come Isabella Ampocean nel martello con 35,46m. Gaia Ticozzi improvvisata triplista 10^ con 9,23m , Paola Boateng, dolorante alla schiena, 1,80m nell’asta e Chiara Ramponi, che non è riuscita a trovare la rincorsa, 4,51m nel lungo.

La squadra maschile, al suo esordio in un tale campione, si è difesa al massimo, ma ha dovuto fare i conti con la sfortuna. Marco Bigoni con grande cuore ha voluto partire da Milano la mattina stessa della gara, essendo stato male fino al giorno prima, ma il fisico molto debilitato non gli ha permesso di concludere i suoi 110Hs, di conseguenza non ha potuto partecipare alla staffetta ed ai 200m. La squadra quindi ha subito un drastico rimaneggiamento.  Federico Cesati, penalizzato dalla sesta corsia, non ha potuto esprimersi al meglio, consegnando il primo posto al suo avversario di tutta la stagione, conclude così i suoi 400Hs al secondo posto con 55″18; Simone Bruno molto emozionato per la gara iniziata male con due nulli, riesce a salvare la situazione conquistando il secondo posto con 16,48, mentre nel precedente martello chiude al settimo posto con 41,04m. Grande gara del giovanissimo Stefano Carcano negli 800m,che, in una gara tattica,  riesce ad agguantare un prestigioso secondo posto con 2’00″81. Quarto posto per entrambe le staffette, rimaneggiata la 4×100, che  ha dimostrato grande temperamento con D’Alessandro, Cesati, Marchetta e Zappa, chiudendo in 43″95, e un’ottima grintosa 4×400, che, pur correndo nella serie più debole, con Cesati, Carcano, Marchetta e Gietja, ha chiuso in un ottimo 3’25″53 a due centesimi dal secondo posto assoluto. Grande disponibilità di Klaudio Gietja, che, dopo il quinto posto nei 400m con 51″81, il giorno dopo corre i 200m in 23″48 e la 4×400. Riccardo Zappa ottimo quinto posto nei 100m con 11″21 e personale nel salto in lungo con 6,40m con sesto posto. Sesto posto anche per Marco Pinciroli secure tabs authentic drug store, can i buy doxycycline over the counter. nel giavellotto con 49,91m. Settimi nei 1500m Aldo Castoldi con 4’18″33 e nei 2000St Federico Castrovinci con 6’35″83. Luca Vercoli ottavo nel disco con 39,61m, Nono Lorenzo Paganini nell’alto con 1,70m. Nei 3000m Francesco Galliani 10’06″51 e Andrea Bacchini 11,90m nel triplo.