Finale Nazionale CDS M e F – Rieti e Sulmona –

Finale Nazionale CDS M e F – Rieti e Sulmona –

Fine settimana molto impegnativo per la Società: la Squadra Maschile finale CDS ORO a RIETI, mentre quella Femminile Finale A1 SULMONA. Entrambi viaggi interminabili, ma soprattutto grandi emozioni con umori altalenanti. I finali forse hanno lasciato, entrambi, un pizzico di amaro in bocca, per motivi diversi, ma come sempre, in tutti, la ferma intenzione di riscatto nel 2014.

RIETI: gare con uno dei livelli più alti degli ultimi anni, nessuno atleta ha voluto mancare all’appuntamento, ed i nostri si sono ritrovati in una sorta di Campionato Italiano Assoluto. Prima giornata un po’ sottotono, con qualche risultato eclatante. Una seconda giornata invece da urlo, con tanti risultati positivi che ci hanno fatto risalire al 10° posto a soli 6 punti dalla salvezza. Su tutti, l’emozione del primo importante podio di Marco Gelati, con avversari di tutto rispetto che ha stroncato proprio con la sua calma. Tutti i salti superati alla prima prova e, solo una fastidiosa pioggia che ha iniziato a scendere dopo il 2,15m, gli ha impedito di scrivere un risultato ancora più eclatante. 2,20m, 12 punti e RECORD SOCIALE EGUAGLIATO, ad un soffio da 2,22m !!! Grande Marco !!! Un altro atleta si è superato migliorandosi di ben 13″ nei 5000m con 14’17″53 e quarto posto assoluto, Abdellatif Elaloianni che il giorno prima aveva concluso una splendida gara sui 1500m in 3’47″41, ma soprattutto con un emozionante secondo posto conquistato !

La gara di asta ci ha tenuti con il fiato sospeso ed alla fine grande soddisfazione nel vedere il quarto posto con 4,80m di Giacomo Bernardi,ma soprattutto il modo in cui ha affrontato i 5,00m, così vicini oramai alla sua portata. Ancora emozione, gli 800m di Dario Ceccarelliche dopo un viaggio lunghissimo, ha ritrovato tutta la sua grinta per conquistare un quarto posto in volata con 1’51″23. Grande grinta e agonismo anche per Davide Comerci, che pur in prima corsia, conquista una preziosa vittoria nella prima serie dei 200m che gli consegnano il sesto posto assoluto ed un ottimo 21″91. E poi il sesto posto di Marco Govoni nel suo peso con 15″46m, Tre ottavi posti con i 400Hs di Luca Barbero, dopo una stagione travagliata da un grave infortunio, in 54″54, Stessa situazione perMario Laudato, fermo diversi mesi, che riesce a chiudere in 48’18″38 e l’acciaccato Arnaldo Piniche chiude con 42,69. Davide Bosani nono con 56,20m, stessa posizione di Matteo Gaiani nel salto in lungo con 6,49m, ma sfortunato nel triplo 12° con 12,97m e per Moustapha Tounkara nei 400m con 49″26. 12^ posizione nei 100m anche per Fabio Frassini, che ha corso con un piccolo risentimento muscolare in 11″32. Due parole vanno spese per il più giovane della spedizione, Alberto Messina classe 1994, che non ha lanciato con il martello della sua categoria, ma con atleti più che navigati della specialità, ed è riuscito a mantenere la calma lanciando l’ attrezzo più pesante a 44,92m.

Infine le staffette, la parte più emozionante per il coinvolgimento di un testimone che deve arrivare. La 4×100 è stata un pò travagliata per la sostituzione pochi minuti prima anche di Fabio Frassini e la mancanza di Sergio Casati, ma nonostante questo abbiamo assistito a quattro belle frazioni concluse in 42″42 con Biassoni, Denaro, Rigobello e Comerci. La 4×400, fiore all’occhiello della categoria Promesse, ci ha stupito nuovamente per la grinta, ma soprattutto ci hanno di nuovo regalato ilRECORD SOCIALE Denaro, Tounkara, Cella e Comerci con un grande 3’14″26.

genetic viagra using mastercard moduretic purchase without prescription, 222 pills from canada drug superstore. . SULMONA: una squadra giovanissima, con ben 10 matricole alla prima esperienza in una finale Nazionale così importante. Il battesimo è ben riuscito, tanto che addirittura la martellista Allieva Chiara Freddi si migliora addirittura di 4m arrivando a 34,14m con l’attrezzo più pesante. Ottimo esordio con la nuova maglia per Mara Cazzaniga che conquista il terzo posto nel salto in alto con 1,61m, stessa posizione anche perFrancesca Cavalli , con una delle sue migliori prestazioni nei 100Hs con 14″77, e il giorno dopo inaspettatamente deve saltare in lungo (4,89m) per un infortunio dell’ultima ora per la sfortunata Antonella Messina proprio pochi minuti prima della staffetta, rimaneggiata poi con Cavalli, Cavenago, Bombelli e la poveraBeccalli che deve correre senza riscaldamento che conclude comunque in un buon 49″66. Silvia Cavenago conquista due preziosi settimi posti nelle due gare di velocità 100m e 200m dimostrando la sua tenacia e grinta con 12″54 e 26″00. Le tre fatiche di Chantal Scotti che primacorre  i 400m in 1’00″07, il giorno dopo gli 800m in 2’24″68 e subito dopo la 4×400 conVenerucci, Bombelli e Prestipino in 4’09″36. Prima della staffetta Barbara Venerucci, reduce da un piccolo infortunio, riesce a concludere i 400Hs in 1’06″92.  Anita Festa, non potendo lanciare il suo giavellotto per un fastidioso lungo infortunio, getta il peso e conquista il 7° posto con 10,96m. Più che bene le matricole Allieve che conquistano dei presiosi ottavi posti conMaddalena Prestipino nei 1500m con 4’58″87, le giovani lanciatrici Annalisa Viola ottava nel giavellotto con 31,98m e Francesca Villa nona nel disco con 30,88m. Bene il salto con l’asta diSelene Zanobi che chiude la gara con 3,00m; ottava nei 500m Antonella Jannicelli con un buon 10’29″78. Nella marcia Katia Toja30’54″30. Infine sfortunate giornate perValentina Beccalli che nel triplo incappa in tre nulli, legati alla non abitudine alla specialità eNausicaa Taraschi che si deve fermare nei 3000Siepi per un forte dolore ad una caviglia. Alla fine la squadra è dodicesima, ma pronta a riscattarsi nel 2014 !!