Finale  A  COPPA EUROPA JUNIOR  EAA  ISTANBUL 2015

Finale A COPPA EUROPA JUNIOR EAA ISTANBUL 2015

Una giornata da incorniciare, per la grinta, l’entusiasmo, il tifo che ha coinvolto tutti: le ragazze, i tecnici, i dirigenti  ed i genitori sostenitori che hanno voluto seguire la squadra. Anche qui l’entusiasmo e lo spirito Pro Sesto ha vinto ancora !!! La squadra è riuscita a portare a casa uno splendido sesto posto che vuol dire la permanenza in A per l’Italia nella finale del 2016………

Non ha avuto la meglio il vento, se pur ha disturbato tutte le gare con folate che arrivavano anche a più di -5m sec, la caduta nei 100Hs di Ilaria Verderio con successiva squalifica, il vento che non permetteva di avanzare sul rettilineo d’arrivo, ma le urla di sostegno hanno avuto la meglio. Porta a casa due medaglie d’argento cialis canadian pha. Sofia Bonicalza che riesce a battere nei 200m atlete accreditate meglio di lei con un ottimo 25″76 con -4,1m e con una frazione spettacolare nella 4×400 insieme ad Ilaria Verderio, Paola Boateng e Greta Grecchi concludendo, in un ottimo 3’53″51 e secondo posto assoluto. Un po’ sfortunata Ilaria Verderio che patisce molto il vento nel rettilineo conclusivo dei 400hs e conclude 1’00″77 e il terzo posto, poi nei 100Hs cade, quando era in testa, e, pur arrivando, viene squalificata per aver toccato nel cadere un ostacolo con la mano. Bronzo per la 4×100 con Gorno, Preda, Tallini, Dell’Orto in 48″73. Quarto posto, con -5,9m, per Francesca Gorno nei 100m con 12″91, nella serie extra Giulia Preda 12″93 anche lei con qualche metro contro. Settima nei 400m Greta Grecchi is synthroid available on line, fda approved pharmacies. con 1’00″32.  Bene il mezzofondo, anche se penalizzato nei tempi per il vento che ha molto disturbato, con il quarto posto di Maddalena Prestipino nei 3000st con 12’05″07 , Il quinto di Arianna Locatelli nei 1500m in 4’53″00 e di Beatrice Tagliabue nei 3000m con 11’12″33, ottava la più giovane della squadra Martina Castrovinci  negli 800m con 2’32″71.  Nei salti quinta  Francesca Marchini nell’alto con 1,55m, mentre quarta con PB nel triplo, anche se ventoso, Caterina dell’Orto 11,50m, nel lungo sesta con PB  Elisa Tallini con 4,45m, settima nell’asta Paola Boateng con PB di 2,20m. Nei lanci quinta nel giavellotto Martina Perego Scicchitano con 35,32m, settime nel martello Chiara Freddi con 34,14m, mentre nel disco e nel peso Mayra Nardozza con rispettivamente 30,32m e 8,73m. Un’altra nota positiva è che la squadra era composta quasi totalmente da allieve, anche primo anno, che si sono dovute confrontare con atlete molto più grandi di loro, dimostrando grande temperamento agonistico. Brave ragazze !!!